IN.VA. S.P.A. - Stazione Unica AppaltanteGara Telematica001212/2017

PROCEDURA TELEMATICA APERTA PER L’AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA DELLA REGIONE AUTONOMA VALLE D’AOSTA

(Deserta)
Affidamento del servizio di tesoreria della Regione Autonoma Valle d’Aosta.
Tipo di appalto:
Servizi
Settore:
Ordinario
Modalità di realizzazione:
Contratto d'appalto
Tipo di procedura:
Procedura aperta
Modalità di esecuzione:
Telematica (online)
Svolgimento della gara:
Gara in Busta Chiusa
Data di pubblicazione:
11/08/2017 13:26
Contratto escluso:
No
Procedura di scelta del contraente:
Procedura aperta

Categorie

  • 66600. Servizi di tesoreria

Criteri di partecipazione ed economici

Obbligo a partecipare a tutti i lotti:
Criterio di aggiudicazione:
Offerta economicamente più vantaggiosa (Proporzionalità inversa)
Dinamica:
Ribasso in valuta ( Euro )
Decimali:
2
Presentazione delle offerte al netto di IVA:
SI
Valutazione con riparametrazione:
No

Lotti

#OggettoCIGQuantitàImportoAllegatiRichiestePunti prezzoPunti qualità
1PROCEDURA TELEMATICA APERTA PER L’AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA DELLA REGIONE AUTONOMA VALLE D’AOSTA71562525F71 Servizio€ 200.000,00050,00100,00

Richieste d'invio documentazione

# Documento Tipo richiesta Note
1 Download Documento Allegato A - Domanda di partecipazione (456,50 KB)
Amministrativa Obbligatorio e Multiplo (uno o più documenti ammessi)
Invio telematico con firma digitale
Invio disgiunto
2 Download Documento Allegato A bis – Dichiarazioni personali (217,50 KB)
Amministrativa Obbligatorio e Multiplo (uno o più documenti ammessi)
Invio telematico con firma digitale
Invio disgiunto
3 Allegato A quater - Dichiarazione subappaltatore Amministrativa Facoltativo e Multiplo (zero o più documenti ammessi)
Invio telematico con firma digitale
Invio disgiunto
4 Download Documento Allegato A ter – Requisiti di ordine speciale (54,50 KB)
Amministrativa Obbligatorio e Multiplo (uno o più documenti ammessi)
Invio telematico con firma digitale
Invio congiunto
5 Allegato A1 – Documento d’identità Amministrativa Obbligatorio e Multiplo (uno o più documenti ammessi)
Invio telematico
Invio disgiunto
6 Download Documento Allegato A2 - Dichiarazione dell'impresa ausiliaria (375,50 KB)
Amministrativa Facoltativo e Multiplo (zero o più documenti ammessi)
Invio telematico con firma digitale
Invio disgiunto
7 Allegato A3 bis – Dichiarazione sostitutiva attestante il legame giuridico ed economico Amministrativa Facoltativo e Multiplo (zero o più documenti ammessi)
Invio telematico con firma digitale
Invio disgiunto
8 Allegato A3 – Contratto di avvalimento Amministrativa Facoltativo e Multiplo (zero o più documenti ammessi)
Invio telematico
Invio disgiunto
9 Download Documento Allegato A4 – Dichiarazioni personali Altri Soggetti (192,00 KB)
Amministrativa Facoltativo e Multiplo (zero o più documenti ammessi)
Invio telematico
Invio disgiunto
10 Allegato A5 - Atto di costituzione RTI/GEIE/CONSORZIO Amministrativa Facoltativo (zero o un documento ammessi)
Invio telematico con firma digitale
Invio congiunto
11 Allegato A5 bis - Scansione Procura Amministrativa Facoltativo e Multiplo (zero o più documenti ammessi)
Invio telematico
Invio disgiunto
12 Allegato A6 bis – Certificazione UNI CEI ISO 9000 Amministrativa Facoltativo e Multiplo (zero o più documenti ammessi)
Invio telematico
Invio disgiunto
13 Allegato A6 ter – Certificazioni ambientali Amministrativa Facoltativo e Multiplo (zero o più documenti ammessi)
Invio telematico
Invio congiunto
14 Allegato A6 – Garanzia provvisoria Amministrativa Obbligatorio e Multiplo (uno o più documenti ammessi)
Invio telematico
Invio congiunto
15 Allegato A9 – Contributo ANAC Amministrativa Obbligatorio e Multiplo (uno o più documenti ammessi)
Invio telematico
Invio congiunto

Documentazione allegata

# Documento
1 Download Documento I. Bando di gara (143,16 KB)
2 Download Documento II. Disciplinare di gara (750,90 KB)
3 Download Documento III. Capitolato Speciale d'appalto (865,12 KB)

Date

Inizio ricezione offerte:
11/08/2017 12:30:00
Fine ricezione offerte:
29/09/2017 12:00:00

Comunicazioni della Stazione Appaltante

# Comunicazioni
1

Pubblicata il 19/09/2017 12:38

Spese di pubblicazione

Ente committente: IN.VA. S.P.A.

Stazione appaltante: Stazione Unica Appaltante

Gara: PROCEDURA TELEMATICA APERTA PER L’AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA DELLA REGIONE AUTONOMA VALLE D’AOSTA

Con la presente, ai sensi dell’art 30 del Disciplinare di gara, si comunica che le spese di pubblicazione del bando in oggetto sulla Gazzetta ufficiale degli avvisi e dei bandi di gara ammontano ad Euro 544,57 I.V.A. inclusa a cui devono essere aggiunti Euro 502,28 I.V.A. inclusa per la pubblicazione della proroga.

Il Responsabile della Procedura di gara

Chiarimenti

# Chiarimenti
1

Pubblicata il 01/09/2017 17:15

Domanda

1. Il punto 18.5 del disciplinare di gara prevede che per le lettere a) e b) “Tali documenti non sono obbligatori al fine di partecipare alla procedura di gara, ma costituiscono la prova della non applicabilità all'operatore economico dei motivi di esclusione di cui all'articolo 80 del D. Lgs. 50/2016.

Si chiede conferma che tali documenti non saranno richiesti neppure post gara, non potendo il concorrente ai sensi dell’art. 15 della Legge 183/2011 produrre documentazione a Pubblica Amministrazione rilasciata da altra Pubblica Amministrazione

2. Nel sito dell’Amministrazione Aggiudicatrice è previsto che Allegato A6 bis – Certificazione UNI CEI ISO 9000 sia un documento obbligatorio.

Tenuto conto che la certificazione di qualità non è tra i requisiti di gara, si chiede conferma che l’allegato 6 sia da inserire unicamente nel caso che il concorrente intenda avvalersi della riduzione prevista per la cauzione provvisoria

3. Il punto 30 del disciplinare di gara prevede, come da normativa vigente, che le spese di pubblicazione del bando siano a carico dell’aggiudicatario.

Ai fini di una corretta valutazione dei costi/benefici della partecipazione alla gara, si chiede di quantificare le citate spese

4. L’art. 9 del capitolato speciale di gara prevede che “Qualora sia riscontrato un ammanco di cassa, il Tesoriere è considerato responsabile e, pertanto, obbligato a ripianarlo con propri mezzi finanziari, indennizzando la Committente di ogni e qualsiasi forma e valore mancante.”

Si chiede conferma che il tesoriere sarà considerato responsabile unicamente qualora l’ammanco sia imputabile all’operato del tesoriere stesso

RISPOSTA

Ente committente: IN.VA. S.P.A.

Stazione appaltante: Stazione Unica Appaltante

PROCEDURA TELEMATICA APERTA PER L’AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA DELLA REGIONE AUTONOMA VALLE D’AOSTA

1. Si conferma che i documenti indicati all'art. 18.5 del Disciplinare di Gara non saranno richiesti neppure in seguito all'aggiudicazione.

2. Si è provveduto a rendere l'Allegato A6 bis - Certificazione UNI CEI ISO 9000 come facoltativo.

3. Le spese di pubblicazione del bando sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana ammontano a Euro 433,25 IVA esclusa + Euro 16 per bollo.

4. Si conferma che il Tesoriere sarà considerato responsabile unicamente qualora l'ammanco sia imputabile all'operato del Tesoriere stesso.

2

Pubblicata il 06/09/2017 11:23

Domanda

PROCEDURA TELEMATICA APERTA PER L’AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA DELLA REGIONE AUTONOMA VALLE D’AOSTA

Oggetto: PROCEDURA TELEMATICA APERTA PER L’AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA DELLA REGIONE AUTONOMA VALLE D’AOSTA

[....]

con riferimento al Bando di Gara per la procedura in oggetto, in considerazione che il termine di presentazione delle offerte è stato fissato per le ore 12.00 del 19/09/2017 , quindi esattamente 18 giorni dalla data odierna, nella quale il Bando è stato pubblicato sul sito della Centrale Unica di Committenza – Regione Autonoma Valle d’Aosta alla metà di agosto.

RICHIEDE

in nome e per conto di xxxxx che rappresenta, a codesta spettabile Amministrazione di valutare la possibilità e l’opportunità di un differimento del termine di presentazione dell’offerta di almeno 10 giorni .

Tale richiesta è formalizzata in considerazione delle complessità e numerosità delle valutazioni tecniche ed economiche degli impegni organizzativi e creditizi, previsti dal bando di gara, che presentano aspetti di notevole complessità.

Confidando in una positiva valutazione della presente richiesta, ci è gradita l’occasione per porgere distinti saluti.

RISPOSTA

Ente committente: IN.VA. S.P.A.

Stazione appaltante: Stazione Unica Appaltante

PROCEDURA TELEMATICA APERTA PER L’AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA DELLA REGIONE AUTONOMA VALLE D’AOSTA

La richiesta è stata accolta.

La nuova data di scadenza per la presentazione delle offerte è stata fissata per il 29/09/2017 alle ore 12:00'.

3

Pubblicata il 13/09/2017 17:11

Domanda

PROCEDURA TELEMATICA APERTA PER L’AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA DELLA REGIONE AUTONOMA VALLE D’AOSTA

QUESITI ALLEGATI

RISPOSTA

Ente committente: IN.VA. S.P.A.

Stazione appaltante: Stazione Unica Appaltante

PROCEDURA TELEMATICA APERTA PER L’AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA DELLA REGIONE AUTONOMA VALLE D’AOSTA

QUESITO:

Con riferimento a quanto indicato nel contesto di riferimento (passaggi allegati) ovvero che RVA è intermediario Tecnologico sul Nodo PAGOPA e dispone di una propria componente applicativa integrata, si chiede conferma che:

Domanda 1. non sarà necessario nessun interfacciamento ai fini della riconciliazione per quanto riguarda la riscossione avvenuta tramite Nodo in quanto il Tesoriere, nel caso specifico, non dispone di base dati ma gestisce solamente i flussi in accredito sul Conto di Tesoreria e riporta la causale sul Giornale di Cassa.

Risposta:

Si conferma che per quanto riguarda le riscossioni effettuate tramite il sistema “pagoPA” non sono necessari ulteriori interfacciamenti sincroni oltre la trasmissione telematica da parte del Tesoriere del Giornale di Cassa secondo gli standard AgID tempo per tempo vigenti (OIL ovvero OPI SIOPE+).

2. che per i servizi in uso extra nodo messi a disposizione dal tesoriere rimane valida l’ordinaria rendicontazione fornita per i singoli servizi, senza necessità di interfacciamenti alcuno.

Risposta: Si conferma che per quanto riguarda le riscossioni da effettuarsi tramite servizi “extra Nodo” messi a disposizione dal Tesoriere, non sono richiesti specifici interfacciamenti sincroni, fatta salva la messa a disposizione di opportuni flussi dati strutturati (txt, csv, xml, …), indipendentemente dalle registrazioni sul Giornale di Cassa.

QUESITO:

1. Con riferimento al passaggio sottostante, si chiede conferma che l’erogazione del servizio adeguato alla normativa fornita da AGID si riferita all’identificazione dello IUV (ovvero dell’ID flusso in caso di riversamenti cumulativi da parte dei PSP) mediante trascrizione dello stesso sul Giornale di Cassa nel costrutto previsto da Agid e ricevuto dai singoli PSP nell’attibuto AT-05 e da accreditare sul conto di Tesoreria.

Risposta: Si conferma che l’obbligo in capo al Tesoriere è quello di riportare, al momento dell’accredito ricevuto da parte del PSP, sul Giornale di Cassa (e in ogni altro eventuale flusso informatico), la causale in aderenza alle specifiche AgID tempo per tempo vigenti.

QUESITO:

Con riferimento all’art 35 e art 38.1 , si chiede conferma che l’utilizzo degli appositi conti di transito sia esclusivamente riferito alla funzionalità dei servizi di incasso integrati al servizio di Tesoreria e in uso al Committente.

Risposta: Si conferma l’utilizzo di conti di transito (conti tecnici) funzionali alla riscossione di entrate realizzate mediante servizi di incasso integrati al servizio di tesoreria regionale. Si precisa, in ogni caso, che la Committente, per particolari e specifiche tipologie di entrata (quali ad esempio restituzioni di assegni di invalidità civile e concorso nel pagamento di canoni di locazione di edilizia residenziale sovvenzionata), potrà richiedere al Tesoriere l’operatività su conti correnti di tesoreria specificatamente dedicati.

QUESITO:

Con riferimento all’art 38.3.1 allegato in particolare alle Carte di Pagamento (Carte prepagate ) ricaricabili si chiede conferma che la richiesta di emissione delle stesse sia conseguente alla presenza di puntuale previsione nel Regolamento di Contabilità dell’Ente con allocamento contabile e gestionale a cura dell’Economo, sul relativo conto economale di appoggio, che potrà effettuare in autonomia le ricariche ( in assenza di IBAN ) e/o rimborsi.

Risposta: Si conferma che l’utilizzo di carte di pagamento (Carte prepagate) sarà disciplinato da apposito atto amministrativo di regolamento interno.

QUESITO:

con riferimento a quanto richiesto all’art 40 si chiede di chiarire come sia inteso l’espletamento del servizio all’estero stante quanto a ns conoscenza che le operazioni di Tesoreria sottengono alla normativa Nazionale.

Risposta: Si chiede di specificare meglio il dubbio esposto con il presente quesito, al fine di poter fornire elementi chiarificativi utili di quanto indicato all’articolo 40 del Capitolato Speciale.

QUESITO:

art. 41.2 41.3 / 42 / 43

Con riferimento a quanto richiesto si chiede conferma ( anche si sensi degli art 42 e 43 struttura tecnica delegata ) circa l’assolvimento dell’impegno dietro nomina da parte del Tesoriere di una Struttura Tecnica Delegata che assuma il ruolo di Intermediario terzo abilitato con il quale il Committente provvederà a contrattualizzazione diretta per la parte relativa alle specifiche attività tecniche, ferma restando la responsabilità del Tesoriere assunta con gli obblighi previsti nel contratto di appalto. Quanto sopra per la parte relativa al supporto SIOPE+ e per la Conservazione sostitutiva ( art. 41.3 ) . In caso affermativo anche il relativo costo per canone annuale per la gestione del servizio di Intermediazione e il costo forfait per la conservazione sarebbero fatturati direttamente dal soggetto terzo.

Risposta: Come indicato nel Capitolato Speciale il ruolo di Intermediario rimane sempre e comunque in capo all’aggiudicatario del servizio che potrà operare anche per il tramite di proprie strutture tecniche delegate, senza che ciò si configuri come un subappalto, che non sarebbe compatibile con quanto previsto dal Capitolato nel rispetto della normativa nazionale vigente in materia di appalti.

Resta intesa, pertanto, che per tale la fatturazione e il pagamento dei corrispettivi non potrà avvenire a favore di un soggetto diverso dal Tesoriere.

QUESITO:

art. 38 1.a: Con riferimento all’art. e relativo stralcio sottostante si chiede conferma che le “immagini ottiche” potranno essere pubblicate su apposito sito reso disponibile al Committente, fruibili ( in funzione della dimensione del file ) dall’Utente dell’Ente ovvero mediante registrazione e consegna di supporto elettronico ( DVD ).

Risposta: Si precisa come indicato nel Capitolato speciale che le immagini ottiche dovranno essere pubblicate tramite apposito sito aperto dall’aggiudicatario del servizio di Tesoreria in nome della Committente. Il supporto elettronico (DVD) prospettato nel quesito può intendersi solo come copia ulteriore, ai fini della conservazione ovvero consultazione storica “offline”, dei documenti spediti.

4

Pubblicata il 27/09/2017 18:23

Domanda

PROCEDURA TELEMATICA APERTA PER L’AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA DELLA REGIONE AUTONOMA VALLE D’AOSTA

1 - RTI

Nell’ipotesi di partecipazione alla gara nella forma di associazione di imprese di tipo verticale formata da un'impresa (mandataria), che sia capace per l'intera categoria prevalente (gestione del servizio di tesoreria), e che abbia bisogno di associarsi ad altra impresa (mandante) che abbia la capacità di realizzare la categoria delle opere scorporabili (intermediario per SIOPE+ e conservazione sostitutiva ordinativi di incasso e pagamento), con conseguente responsabilità dell’impresa mandante delle sole opere scorporate, salva la responsabilità della capogruppo per l'intera opera,

si chiede conferma che:

il possesso dei requisiti di idoneità professionale e di capacità economica e finanziaria, previsti dal Disciplinare di gara, è richiesto in capo alla sola mandataria che realizza i servizi della categoria prevalente e non anche in capo alla mandante che realizza servizi scorporabili (intermediario per SIOPE+ e conservazione sostitutiva ordinativi di incasso e pagamento).

Si chiede altresì conferma che la contrattualizzazione dei servizi scorporabili verrà effettuata tra la Regione e l’impresa mandante, e che la “la corretta modalità di fatturazione sia quella nella quale le singole associate emettono ciascuna la propria fattura nei confronti della Stazione Appaltante, relativamente ai lavori di competenza effettuati”, come indicato dall’Agenzia delle Entrate.

2 - PROROGA

Si richiede a codesta spettabile Amministrazione di valutare la possibilità e l’opportunità di un differimento del termine di presentazione dell’offerta di almeno 40 giorni dall'attuale scadenza ore 12:00 del 29/09/2017

Tale richiesta è formalizzata in considerazione delle complessità e numerosità delle valutazioni tecniche ed economiche degli impegni organizzativi e creditizi, previsti dal bando di gara, che presentano aspetti di notevole complessità.

RISPOSTA

Ente committente: IN.VA. S.P.A.

Stazione appaltante: Stazione Unica Appaltante

PROCEDURA TELEMATICA APERTA PER L’AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA DELLA REGIONE AUTONOMA VALLE D’AOSTA

Buonasera,

si riportano le risposte ai quesiti formulati:

1 - Non e’ contemplata la distinzione tra attività prevalente e attività scorporabile.

2 - Il termine di scadenza per la presentazione delle offerte resta il 29 settembre pv, senza ulteriori proroghe.

Il Responsabile della procedura di gara